La street art di Basquiat

Enfant prodige che presto si è consunto. Forse aveva già dato il meglio di sé, forse glielo avevano estolto svuotando un sacco troppo vuoto. Le centinaia di opere di Jean-Michel Basquiat hanno fatto parlare molto di lui, ma anche della sua difficile esistenza e dell’America degli anni ’70 e ’80. The radiant child, ora in mostra alla Mudec di Milano, fu scoperto da Andy Warhol per le strade di quella downtown che Basquiat aveva colorato con i suoi graffiti poetici. Inizia la scalata al successo che portò il ragazzo di padre haitiano dalla strada agli atelier e alle gallerie. Ma le sue contraddizioni, visibili nelle grandi tele a tecnica mista – che hanno il sapore dei graffiti, l’arte dei fumetti e la tecnica di un autodidatta – rimaste insolute ne fanno ora l’immagine ribelle di sé stesso.

Lascia un Commento

Social Media Icons Powered by Acurax Web Design Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook