“La signora Coricolata fra i comunicati di guerra”

C’è una Napoli artistica nascosta dentro il castel Sant’Elmo raggiungibile con la funicolare. Fatto il biglietto d’ingresso per la fortezza del XIV secolo (ma su nucleo religioso antecedente), si sale in ascensore per raggiungere il piano del castello. Qui, in una struttura che ricorda una caserma militare, si trova il museo d’arte del Novecento Novecento a Napoli 1910-1980) con opere della scuola napoletana o afferenti alla città partenopea. Interessanti le stanze dedicate al Futurismo che espongono un autografo di Marinetti del 1917 coredato dalla prova della sua pubblicazione in volume. Il testo ha avuto in seguito un’elaborazione musicale, dabdo vita a un ‘canto’ di guerra poco lirico e molto attivo.

Lascia un Commento

Social Media Widget Powered by Acurax Web Development Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook