IN GIRO PER ( DIECI MOVIMENTI VERSO IL CENTRO )

Nell’epoca degli spostamenti, dove la globalizzazione trasferisce merci e denari, mentre uomini e donne fùggono dalla loro condizione di miseria e di violenza e la tecnologia ci fa navigare attraverso la grande rete, Michela Manente ci propone un singolare viaggio attraverso la poesia.
L’essenzialità del medium usato, la parola, conferisce a questa esperienza una grande forza, perché le parole camminano sulla pagina una alla volta e la molteplicità è il risultato di una somma di singolarità. Il rigore dell’esplorazione compositiva consente a Michela di pronunciare parole antiche che hanno caratterizzato nei secoli la produzione poetica, ma che qui ritornano come nuove.
I componimenti raccolti assumono lo statuto di canzoniere, per l’elaborata tessitura strutturale e tematica, che intreccia la rivisitazione letteraria dei luoghi con la citazione dei versi degli autori amati, per produrre nuovi versi.
Si crea così un unicum inscindibile dove la nuova poesia scaturisce e si arricchisce con la poesia più nota e letta.
L’itinerario di scrittura di Michela prende le mosse da Venezia, pericolosissimo tema poetico per il rischio dell’ovvio e del già visto; il soggetto prescelto si presenta invece in modo nuovo, grazie alle immagini inedite della città che ci vengono proposte, compresa la definizione che se ne da, quale luogo che “serra secoli di serenità”.
L’apparente impressione positiva viene così sopraffatta

Lascia un Commento

Animated Social Media Icons Powered by Acurax Wordpress Development Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook