Il principe dei sogni a Milano

Quella degli arazzi rinascimentali medicei è una storia che va raccontata in quanto le storie in realtà sono due: la vicenda biblica che funge da soggetto alle 20 opere d’arte tessute e appese alle pareti nella sala delle Cariatidi a Palazzo Reale (d’ispirazione veterotestamentaria) e quella che ha visto la collezione di panni monumentali smemberarsi per volontà dei Savoia e finire in parte a Firenze e in parte al Quirinale nella capitale. Uno dei meriti di Expo 2015 è di aver ricongiunto la splendida collezione voluta da Cosimo I dei Medici riproponendo la mirabile mostra con audioguida gratuita. La storia narrata è quella di Giuseppe e afferisce al libro della Genesi. Si tratta di una vicenda esemplare, toccante e significativa che parla di affetti familiari, nobiltà morale e perdono. Gli arazzi sono stati per l’occasione restaurati dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze per poterli proporli nella loro migliore foggia al pubblico dei visitatori, sebbene due tele siano state danneggiate con l’asportazione di intere scene e altre siano visibilmente rovinate. Tra tutte da ammirare la scena della seduzione di Giuseppe da parte della moglie di Putifarre con una scenografia a dir poco mirabile, la scena del banchetto del patriarca biblico con i fratelli e la scena del ricongiungimento del protagonista con il padre Giacobbe. Dopo essere state esposte a Roma e a Milano, le splendide ‘tele’ disegnate da Pontorno e Bronzino verranno portate a Firenze.

1 Commento

  1. Assolutamente un eccellenteintervento. Spulcio con interesse il blog http://www.michelamanente.it. Avanti in questo modo.

    leggi questo blog

Lascia un Commento

Social Media Icons Powered by Acurax Wordpress Development Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook