L’armistizio di Cormons, tra storia e leggenda

Da pochi mesi conclusi i festeggiamenti per l’anniversario della Grande Guerra, Friuli e Veneto ricordano i 150 anni dall’unità, dopo gli altri ma prima di Roma, del Trentino e di Trieste. Per l’occasione è stata riaperta a Corno di Rosazzo (UD) l’osteria all’Armistizio dove la storia ci racconta si siano fermati i generali austro-ungarici e italiani per prendere accordi prima della firma della cessione di alcuni territori territori al Regno d’Italia. Siamo a conclusione della terza guerra d’indipendenza, in un luogo sul Collio friulano che si è reso scenario di un fatto storico ricordato da un piatto dove avrebbero consumato un frugale pasto i generali Cialdini-Petitti e Radetzky dopo i preliminari della pace. Il pranzo è forse leggenda (Radetzky era già deceduto) ma qualcosa all’osteria, chiusa dal 2002, deve essere successo se poco lontano, a Cormons in villa Tomadoni, la firma, dicono le fonti, c’è stata davvero il 12 agosto 1866, un momento cruciale del Risorgimento italiano preparatorio della pace di Vienna.

IMG_20160813_202535

Lascia un Commento

Social Media Icons Powered by Acurax Website Redesign Experts
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook