Birdman – ovvero il volo di un Icaro-Attore bruciato dalla volontà di riscatto

birdman
Colpisce di questo film del regista messicano Alejandro González Iñárritu il ritmo serrato di battute e scene scandite dai tamburi jazz di una drum session di colore. Forse Michael Keaton è pronto per la coppa Volpi per la sua interpretazione di Riggan Thomson, un attore di cinema in disuso, supereroe alato negli anni ’90, ora in cerca di una seconda opportunità come autore, regista e attore teatrale. Prende un racconto breve di Carver “Di cosa parliamo di quando parliamo d’amore” e lo trasforma in un copione per Broadway. Poi mette in scena con l’aiuto di tre colleghi tutti variamente isterici. Tra loro l’ingestibile Mike (Edward Norton), mostro di bravura e fanatico dell’immedesimazione in scena (vero alcol, vere erezioni), frode ambulante nella vita, che ingaggia con Thomson un duello di personalità buffo ma sfiancante. Intanto tra quinte e camerini si aggira pure la figlia di Riggan (Emma Stone), appena uscita da una clinica per disintossicarsi, e la moglie amatissima perduta per sempre. Ma il fantsma di Birdman torna sempre più spesso, impossibile evitarlo, in un gioco pericoloso tra sogno e realtà.
norton

Lascia un Commento

Customized Social Media Icons from Acurax Digital Marketing Agency
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook