26° Festival del cinema Africano, Asia e America Latina

Il Cinit cineforum italiano ha premiato “Aya goes to the beach” il film di 17 minuti della regista marocchina Maryam Touzani (Tangeri). Invitata alla 26esima edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, in programma a Milano dal 4 al 10 aprile 2016, la regista ha voluto dedicare la pellicola ai bambini il tutto il mondo privati della loro libertà come la giovane protagonista del suo film, inserviente dodicenne in una casa di benestanti a Casablanca. La motivazione del premio assegnato, che consiste nell’acquisizione dei diritti di distribuzione in Italia, è esplicativa: “Per l’arcobaleno di colori e di spunti offerti da una fiaba solo apparentemente semplice, capace di unire in un unico destino due donne sole che, opposte per età, condizione fisica e sociale, si scoprono in piena sintonia per il medesimo sguardo sul mondo che si muove sotto i loro balconi e per il comune bisogno di libertà e di amore; e per la straordinaria prova della giovanissima attrice protagonista nel restituire la profondità interiore del suo personaggio, una bambina in grado di perseguire un sogno andando oltre la propria condizione, i divieti e gli ostacoli”.
Maryam Touzani nasce nel 1980 a Tangeri in Marocco, dove trascorre l’infanzia. Dopo la laurea a Londra, torna in Marocco e inizia a lavorare come giornalista, specializzandosi in cinema. Nel 2012 il suo primo cortometraggio “Quand ils dorment” ottiene diversi premi in festival internazionali tra cui il Doha Tribeca Film Festival e il Festival International du Cinéma Méditerranéen di Montpellier. “Aya goes to the beach” è stato presentato in anteprima al Dubai Film festival nell’autunno del 2015.
IMG-20160409-WA0003

160409-sf-Premiazione-sergio-016

Michela e Maryam apr 16 (3)

Lascia un Commento

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook